Salalah

La seconda città dell’Oman è radicalmente diversa Muscat. Salalah è infatti l’unico angolo d’Arabia colpito dal monsone estivo indiano, nonché la miglior base di partenza per la visita dei villaggi e dei siti archeologici dell’Oman meridionale. Le rovine di Al-Balid, dov’era situata l’antica città di Zafar, giacciono 5 km a est del centro, lungo la costa. La città conobbe i suoi tempi migliori nel XI e XII secolo quando era un attivissimo porto: sono persino state rinvenute delle monete provenienti dalla Cina. Lungo la strada che porta a Mughsail, a circa 5 km a ovest di Salalah, vi sono alcune bellissime spiagge.